Area Adulti in difficoltà - UDP SONDRIO

Servizi e Interventi |  Area Adulti in difficoltà - UDP SONDRIO

Servizi ed interventi: Area Adulti in difficoltà
 

 

Interventi economici di sostegno a contrasto della povertà e dell'esclusione sociale

Possono beneficiare dei contributi previsti dalle allegate norme i nuclei familiari residenti nell’ambito territoriale di Sondrio, con esclusione dei residenti nel Comune di Sondrio, che abbiano un ISEE inferiore ad € 11.600,00, in presenza dei presupposti di cui all’art. 2 delle norme stesse.
La domanda di contributo potrà essere presentata esclusivamente per il tramite dell’assistente sociale e l’erogazione è subordinata alla valutazione di opportunità e necessità effettuata dall’equipe del servizio sociale.
Il valore del contributo sarà erogato dall’Ufficio di Piano a condizione che il Comune di residenza del richiedente si faccia carico di almeno il 30% dell’ammontare della somma valutata necessaria. Il contributo massimo a carico dell’Ufficio di Piano erogabile ad ogni nucleo non potrà essere superiore ad € 1.800,00.
 Norme per l'assegnazione di interventi economici di sostegno a contrasto della povertà e dell'esclusione sociale

 


 

Percorsi protetti di integrazione sociale o lavorativa a favore di soggetti  in situazione di disabilità o difficoltà sociale

Percorsi protetti di integrazione sociale o lavorativa a favore di soggetti  in situazione di disabilità o difficoltà sociale. Gli operatori del Servizio Sociale di Base, su richiesta del cittadino, possono attivare un Tirocinio Riabilitativo Risocializzante (T.R.R.). Destinatari del T.R.R. sono soggetti residenti nell’ambito territoriale di Sondrio,  in carico al servizio sociale di base, al servizio Tutela Minori o ai servizi specialistici, disabili o in situazione di grave svantaggio, in età lavorativa e inoccupati o disoccupati di lunga durata. Sono previste tre tipologie d’intervento:

  • T.R.R 1 osservativo: osservazione nel contesto lavorativo di persone per le quali non si sono ancora acquisiti sufficienti elementi di conoscenza e valutazione, per programmare un percorso socializzante o socio-occupazionale;
  •  T.R.R 2 socializzante: esperienza che può essere attivata quando la gravità del disagio della persona e la scarsa produttività non consentono l’inserimento a pieno titolo, ma rendono comunque praticabile la permanenza della persona nell’ambiente di lavoro, che le permetta di mantenere una rete di relazioni e migliorare la propria autostima;
  •  T.R.R 3 socio-occupazionale: esperienza  finalizzata a migliorare le competenze operative, far apprendere le regole proprie del mondo del lavoro e realizzare un graduale adattamento ad esse; responsabilizzare in merito a compiti specifici, verificare le motivazioni legate alla situazione occupazionale, incrementare il benessere personale.

 Clicca per scaricare norme Tirocinio Riabilitativo Risocializzante (T.R.R.)

 

 

-------

APPROFONDIMENTI:

 Articolo "Microinterventi in chiave ecologica.Progetti di integrazione e azioni parallele" - dott. Ivano Saini

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (17 valutazioni)