Giovani Talenti Creativi - UDP SONDRIO

Progetti |  Area Giovani |  Giovani Talenti Creativi - UDP SONDRIO

SONDRIO E TERRITORIO SI MOBILITANO CON I PROGETTI DI GIOVANI ARTISTI

 


Il Bando “Giovani Talenti Creativi” è nato con l’obiettivo di valorizzare la creatività giovanile in campo artistico e culturale contribuendo a scoprire e promuovere i giovani talenti del territorio. Attraverso il sostegno economico, organizzativo e promozionale si è potuto innescare un processo di progettazione e programmazione che vede la partecipazione di artisti, tecnici ed amministratori locali, referenti di enti ed associazioni varie. Un dialogo tra giovani ed adulti e tra attori diversi coinvolti nell’iniziativa, ma anche uno scambio che aiuti a generare idee, confronti e riflessioni. I progetti creativi saranno protagonisti di eventi dislocati nell’Ambito territoriale di Sondrio nel periodo da Maggio a Settembre 2010.


“Le follie dell’albero”

Arte e progettazione mettono in scena tematiche quali ambiente, acqua, rifiuti, mobilità e cibo a km zero. Un’esposizione di opere e progetti realizzati per far riflettere e dare visibilità ad uno dei grandi temi dei nostri tempi: la sostenibilità ambientale. Il visitatore viene calato in un “paese delle meraviglie” in cui si dà voce al desiderio di pensare ad un modo alternativo di vivere il pianeta e le sue risorse
Il responsabile è Enrico Pulliero, lavorano con lui Stefano Contini, Klaus Zoia, Francesco Maccarone, Massimo Romeri, Fabio Fasolini, Davide Micheli, Hania Bozzi, Anna Boscacci, Alliana Bozzi, Linda Avolio, Virginia Messina.

 

“Un treno, una valle. Terra di confine, terra di passaggio”

In un mix vincente tra reportage e foto artistica la mostra fotografica ha come soggetto il treno. Un’occasione culturale, ma anche un momento di riflessione in cui si mostrano le diverse facce di questo mezzo di trasporto: l’incontro e la conoscenza di altri luoghi e persone, ma anche i suoi aspetti negativi e il suo impatto sul territorio.
L’artista è Sara Bombardieri.

 

“D’antichi saperi”

Il progetto, che prevede installazioni ambientali ed una mostra, vuole rendere visibile il secolare rapporto tra uomo e natura. Un’analisi artistica delle nostre montagne e delle nostre radici in cui gli antichi saperi e i loro detentori trovano una nuova, originale e creativa voce.
Ideato e realizzato dall’artista valtellinese Andrea Mori.

 

“Un mondo di racconti e incontri: sguardi differenti”

Grazie al racconto scritto vengono affrontati temi interculturali quali la differenza di generi, le tradizioni, l’ambiente e la politica. Il giovane artista senegalese ci offre l’occasione di vivere un ricco ed importante scambio, attraverso il quale possiamo capire l’aleatorietà di quelle che, a volte, vengono percepite come distanze culturali.
Un progetto è realizzato da Cheikh Mbacke Lo.

 

“Dalla scultura alla professione. Passaggi di luce”

Le opere in mostra esprimono l’arte e la formazione accademica dello scultore, nonché un’attenzione all’ambiente data dalla scelta di utilizzare come materiale il marmo. In questo lavoro la luce, come l’ombra, sono componenti dell’oggetto stesso e la scultura diventa un’esperienza percettiva plurisensoriale che non ha nulla di improvvisato, ma che è stata indagata in ricerche e studi.
L’artista è Mauro Vanini.

 

“Dire, Fare, Mangiare. Campagna di sensibilizzazione sull'anoressia”

La durezza di un tema come quello dei disturbi alimentari, viene affrontato attraverso l’uso di diverse arti visive tutte caratterizzate dall’immediatezza del loro linguaggio e dalla loro capacità di aprire grandi dialoghi. Cinque fasi in cui tramite la proiezione di un cortometraggio, la realizzazione di un calendario, l’organizzazione di incontri con esperti all’interno delle scuole, la promozione dell’iniziativa su web e la realizzazione di un dvd che racconti l’intero progetto, si cercherà un coinvolgimento diretto degli adolescenti.
Il responsabile del progetto è Ciro Zecca, con lui lavora Valentina Tognini, Roberto Galli, Astrid Zecca, Andrea Branchi.

 

“L’esperienza della parola”

Attraverso uno studio ed un’analisi del libro biblico di Giona, uno dei testi che meglio si collocano tra la Bibbia ebraica e quella cristiana, si vuole dare visibilità e far riflettere in merito a temi importanti, quali per esempio quello dell’intercultura. Alla base di questa performance teatrale si trova l’importanza della parola, della sua narrazione e del suo ascolto come strumento e pratica necessaria al dialogo interculturale.
Il progetto è ideato dall’associazione culturale Kereskeya. La responsabile del progetto è Claudia Cambiaghi, lavorano con lei Lisa Tam, Federico Marveggio, Daniele Busin, Michela Giugni, Claudia Nesa, Martina Codicè, Elisa Proh, Ilaria Chiodo, Paolo Marveggio, Ottilia Andreola, Fabio Bordighi, Chiara Casartelli, Andrea Novellino, Antonio Pedrazzoli.

 

“Finché morte non ci unisca. Io, lui ed il fratello”

Poesia, pittura, musica, scultura sono i linguaggi che l’artista utilizza per dare espressione alla riflessione ed alla provocazione su come le nuove generazioni e non solo, vivono il grande sentimento. Quattro sezioni, di cui le prime tre, “Lui”, “L’autoritratto” ed “Il fratello”, rappresentano una standardizzazione del comportamento umano di fronte alle proprie delusioni sentimentali. L’ultima sezione, “Finché morte non ci unisca”, è una conclusione in cui si tenta di stravolgere il diffuso spirito del “tutto subito”.
Il progetto è ideato da Manuela Garbellini.

 

“2010 indagine sulla multi etnicità in provincia di Sondrio”

Un documentario/inchiesta sulla multi etnicità in provincia di Sondrio. Attraverso domande sottoposte a persone di diversa nazionalità e all’uso di strumenti che prendono ispirazione dalla ricerca etnografica, l’obiettivo è quello di indagare agi, disagi, lavoro, sanità, paure, soddisfazioni che provano persone straniere che vivono sul nostro territorio. Un progetto che non è solo espressione artistica, ma anche strumento per dibattiti e riflessioni collettive.
L’ideatore ed il responsabile del progetto è Davide Pesca, collabora con lui nelle diverse fasi di produzione, post produzione e promozione Nicola Curtoni.

 

“Dancing Dale”

Videoinstallazioni il cui tema è il rapporto tra spazio e movimento, soprattutto nell’accezione che solo una disciplina come la danza può dare a questa relazione. Attraverso collaborazioni con diverse scuole di danza e l’uso di particolari tecniche, come quella dello Stop Montion, si ottiene un progetto che sperimenta una delle forme artistiche più valutate del momento.
Il responsabile è Marcello Abbiati, con lui lavora Giovanni Rainoldi.

 

“Il fantasma di Canterville”

Una rappresentazione teatrale che ripropone in chiave moderna l’omonima opera di Oscar Wilde. Il testo e la regia sono della giovane artista che attraverso il coinvolgimento e la performance di un gruppo di adolescenti vuole ridare visibilità ed orgoglio al valore culturale del teatro, a volte oscurato dai moderni mezzi di comunicazione.
Un progetto creativo di Silvia Montemurro.

 

“Alla ricerca di sé stessi”

Monologhi, lazzi di clownerie, balli di breakdance, Hip-Pop, acrobatica sono alcune delle arti messe in scena che tra autoironia e malinconia raccontano il viaggio nelle sue diverse accezioni. Un’opera in cui la trama parla di tentativi, fallimenti, accettazioni, esperienze, incontri come elementi imprescindibili del viaggio, soprattutto di quello alla ricerca di sé stessi.
Il progetto è ideato dall’associazione culturale Nuova Yahaman. La responsabile del progetto è Valentina Serena Cama, lavorano con lei Giulia Sgarlato, Marco Fanoni, Gianluca Scarinzi, Gabriele Salini, Sara Trinca Tornidor, Alice Robustellini.

 

“Cose di cuore – Il musical”

Il musical ha come soggetto Don Bosco (fondatore dell’Opera Salesiana): un’attualizzazione della sua vita in cui il giovane salesiano incontra e si confronta con ragazzi che simboleggiano i diversi “generi” nei quali adolescenti e non spesso si identificano. Il progetto vanta la partecipazione ed il coinvolgimento di oltre cinquanta ragazzi.
Il progetto è ideato dalla compagnia teatrale Musikeatro, compagnia dell’Oratorio San Rocco. La responsabile del progetto è Giulia Setti, lavorano con lei Ilaria Gianola, Chiara Tam, Marcella Corrado, Marco Gherardi, Marco Alberti.

 


Appuntamenti:


Quando

Dove

Titolo

Per saperne di più

dal 1° al 23 maggio

Ponte in Valtellina
Lavatoio di piazza Bernardino Luini 

Dancing Dale

---> l'invito

---> il blog

8-9 maggio

Sondrio
Teatro San Rocco

Cose di cuore – Il musical

 ---> video 1
---> video 2

29 maggio
ore 21:00

Ponte in Vatellina
Teatro Comunale Giuseppe Piazzi

Il fantasma di Canterville

 ---> locandina

30 maggio
ore 14:30

Sondrio
Policampus

Viaggi

---> locandina

30 maggio
 ore 17:00

Sondrio
Policampus

Finchè morte non ci unisca.
Io, lui ed il fratello.

---> locandina

3 giugno
ore 21:00

Chiavenna
Cine Teatro Vittoria

Il fantasma di Canterville

 

19 giugno

Berbenno
Teatro

Cose di cuore – Il musical

 ---> video 1
---> video 2

dal 20 giugno

al 20 luglio

Sondrio - Corso Italia
Associale Culturale Spazio

Dalla scultura alla professione.
Passaggi di luce.

 --->link

27 giugno

Tresivio
Cortile Palazzo Municipale

Un treno, una valle.
Terra di confine, terra di passaggio.

---> comunicato stampa

1° luglio

Sondrio
Policampus

Finchè morte non ci unisca.
Io, lui ed il fratello.

 

1° luglio

Sondrio
Policampus

Un treno, una valle.
Terra di confine, terra di passaggio.

 

21 luglio
ore 21:00

Sondrio
cortile interno di Palazzo Martinengo

Finchè morte non ci unisca.
Io, lui ed il fratello.

 ---> locandina

29 luglio
 ore 21:30

Piateda - Centrale Enel di Boffetto
Ambria Jazz Festival
con il duo Paolo Angeli & Hamid Drake

Dancing Dale

---> il blog
---> Ambria Jazz Festival
---> link

31 luglio
ore 21:30

Sondrio - Giardini di Palazzo Martinengo
Ambria Jazz Festival
con il quartetto di fiati BRASS BANG!

Dancing Dale

---> il blog
---> Ambria Jazz Festival

4-5 settembre

Poggiridenti

Dalla scultura alla professione.
Passaggi di luce.

 

11 settembre

 Sondrio

Cose di cuore – Il musical

 ---> video 1
---> video 2

dall'11 al 20 settembre

Sondrio
Palazzo Martinengo

D'antichi saperi

---> link

dal 18 settembre

al 2 ottobre

Sondrio
Museo Civico Valtellinese

Le follie dell'albero

---> link

24 settembre
ore 20:30

Sondrio
Sala Vitali

Chiamami negro
e
Indagine sulla multietnia
in provincia di Sondrio

 ---> locandina

dal 25 settembre

al 10 ottobre

Tresivio
Cripta della Santa Casa

Dalla scultura alla professione.
Passaggi di luce.

 ---> link

25-26 settembre

Tresivio
Chiesa di San Tommaso

Giona l'uomo del pesce

---> locandina

26 settembre
ore 16:00

Sondrio
Policampus

anteprima Dire, Fare, Mangiare.
Campagna di sensibilizzazione sull'anoressia

---> link

9 ottobre

Samolaco
Centro Giovanile Tremenda

Cose di cuore – Il musical

 ---> video 1
---> video 2


 

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (51 valutazioni)